Home
Servizi
Prodotti
Fitoterapia
Nutrizione
Contatti
 

 
I nostri consigli Fitoterapici

Malattie dermatologiche
Apparato digerente
Apparato cardiocircolatorio
Il nostro metabolismo
Apparato respiratorio


Piante utili alle malattie dermatologiche

ACNE VOLGARE: L’acne insorge di solito durante l’adolescenza e si manifesta con foruncoli più o meno numerosi e grandi principalmente sul viso e sul dorso. I foruncoli acneici sono in genere ghiandole sebacee infette e infiammate contenenti piccole quantità di pus, che scompaiano e scoppiano quasi sempre nel giro di una settimana. L’Acne e i foruncoli sono dovuti a infezione batterica delle ghiandole sebacee, favorita da squilibri ormonalì, da un'alimentazione scorretta e da fattori genetici.
PIANTE UTILI: Bardana, Chiodi di garofano, Melaleuca, Propoli, Timo.

DERMATITE DA CONTATTO E DISIDROSI: la dermatite da contatto è una patologia infiammatorio/allergica della cute caratterizzata da arrossamento, tumefazione e prurito, dovuta al contatto con sostanze estranee alle quali l'organismo è allergico. Interessa soprattutto le mani, ma può colpire qualsiasi zona del corpo.
PIANTE UTILI: Aloe come gel, Ginkgo, Liquirizia, Enotera, Ribes nero.

DERMATITI INFETTIVE: sono processi patologici cutanei legati a infezioni batteriche, virali o fungine e caratterizzati da infiammazione, tumefazione, bruciore e, nei casi più gravi, da raccolte di materiale purulento. Sono particolarmente frequenti nei pazienti diabetici e in quelli immunodepressi.
PIANTE UTILI: Bardana, Chiodi di garofano, Melaleuca, Propoli, Timo.

ECZEMA: è una patologia infiammatoria della cute e causa arrossamento, prurito, desquamazione e comparsa di minuscole bolle, che in alcuni casi confluiscono tra loro. Può colpire ogni parte del corpo, ma è più frequente a livello del tronco e delle braccia. Nella maggior parte dei casi è provocata da reazioni allergiche a determinate sostanze, ma può essere ereditaria, derivare da un prolungato contatto con un irritante, o comparire per ragioni sconosciute. Per evitare di grattarsi, coprire l’area interessata con materiale assorbente non irritante come il cotone.
PIANTE UTILI: Aloe come gel, Ginkgo, Liquirizia, Enotera, Ribes nero.

ERITEMA SOLARE: Più fastidiose che debilitanti, le eruzioni cutanee e le ustioni minori, comprese quelle solari, di solito scompaiono senza alcun intervento, benché un trattamento possa rendere più rapido il recupero. Si manifesta con arrossamento, bruciore e spesso anche prurito delle parti interessate. Se l'esposizione al sole è stata particolarmente intensa ci può essere la desquamazione della pelle ustionata, che viene sostituita da pelle nuova. Questo processo può essere accompagnato da prurito più o meno intenso.
PIANTE UTILI: Aloe come gel, Ginkgo, Liquirizia, Enotera, Ribes nero.

ORTICARIA: è una manifestazione patologica caratterizzata dalla comparsa sulla cute di papulo-pustole delle dimensioni di una piccola moneta, leggermente rilevate, col bordo generalmente più arrossato rispetto al centro, intensamente pruriginose. E' quasi sempre espressione di una reazione allergica, ma può avere come causa anche il calore, il freddo o la luce solare  .
PIANTE UTILI: Ginkgo, Liquirizia, Ribes nero.

PITIRIASI ROSEA: è una malattia di tipo infiammatorio, che colpisce soprattutto il volto e la regione anteriore del torace, caratterizzata da arrossamento della cute spesso accompagnato da prurito. E' in genere una malattia autolimitantesi ed è molto più frequente nel sesso femminile.       
PIANTE UTILI: Aloe come gel, Liquirizia, Ribes nero.

VERRUCHE: sono lesioni inizialmente puntiformi, che crescono piuttosto velocemente, caratterizzate spesso da prurito e da sensazione di fastidio, di consistenza piuttosto dura. Sono più frequenti alle mani e ai piedi e possono essere trasmesse per contatto anche ad altre persone. La loro origine è spesso virale.         
PIANTE UTILI: Aglio, Melaleuca, Propoli.

PIEDE DELL' ATLETA :è un’ infezione fungosa della pelle . Si tratta di un’ infezione dei piedi causata da un fungo chiamato pedis tinea. Molti casi di piede dell’ atleta sono riscontrati in seguito all’ uso di infrastrutture ricreative pubbliche, quali una stazione termale o una piscina, ma è possibile anche prenderlo se si sta a piedi scalzi o con dei sandali aperti durante un acquazzone o percorrendo zone con acqua stagnante o fango.
Il fungo si sviluppa negli ambienti caldi e umidi e, una volta che le sue spore si attaccano alla pelle, esso può vivere nei suoi strati esterni. Per brevi periodi di tempo il fungo può vivere anche in pozze di acqua calda sul pavimento non piastrellato, in attesa di potersi aggrappare ad un altro piede.

PIANTE UTILI: Il piede dell’ atleta può essere trattato con pediluvi di erbe quotidiani. A tal fine si può utilizzare un’infusione con una combinazione di trifoglio, salvia e calendula e agrimonio con due cucchiaini da tè di aceto di sidro. Le forme meno forti di infezione possono essere trattate anche con pediluvi nella lavanda (almeno 20 minuti).  
Per alleviare invece il prurito ed il fastidio, si può applicare sulla zona infettauna lozione di calendula o di essenza di eucalipto

Piante utili all'apparato digerente

GLOSSITI E GENGIVITI: sono malattie infiammatorie della lingua e delle gengive, dovute in genere a infezioni batteriche, fungine o virali. Sono caratterizzate da sintomi quali bruciori più o meno intensi, secchezza della bocca e gusti sgradevoli in bocca. Si nota in genere arrossamento delle parti interessate, gonfiore, comparsa di macchie rossastre e talora anche di sanguinamento         .
PIANTE UTILI: Chiodi di garofano, Lavanda,Malva, Propoli, Timo.

GASTRITE E ULCERA PEPTICA: sono malattie infiammatorie dello stomaco e/o del duodeno, causate per la maggior parte da stress e alimentazione scorretta, ma anche da farmaci e sostanze tossiche. I sintomi tipici consistono in bruciori di stomaco, disturbi digestivi (vedi insufficienza digestiva) e gusti acidi in bocca. Vanno curate il più precocemente possibile per evitare la progressione della malattia verso l'ulcera gastrica e/o duodenale      .
PIANTE UTILI: Altea, Liquirizia, Malva, Melissa, Tiglio, Zenzero.

DIARREA: consiste nell'emissione ripetuta di feci semiliquide o liquide. è causata da infezioni intestinali batteriche o virali, da un'alimentazione scorretta o da alimenti avariati e da farmaci. Spesso si accompagna a meteorismo e a dolori addominali più o meno forti. 
PIANTE UTILI: Tiglio, Mirtillo

INSUFFICIENZA DIGESTIVA: talvolta è legata a malattie dello stomaco e/o del fegato e delle vie biliari, ma più spesso è dovuta a disturbi funzionali collegabili a stress e alimentazione scorretta. è caratterizzata da digestione lenta e difficoltosa, gonfiore addominale, frequenti eruttazioni dopo il pasto, sonnolenza e talvolta cefalea.        
PIANTE UTILI: Ananas, Carciofo, Finocchio, Anice verde, Zenzero.

INSUFFICIENZA EPATICA: consiste nella difficoltà del fegato a svolgere una o più delle numerosissime funzioni tipiche di quest'organo. I sintomi sono aspecifici e in genere consistono in disturbi digestivi, lievi dolori al fianco destro sotto le costole e tendenza alla stipsi. è causata da molti fattori tra cui infezioni virali (epatite), alimentazione scorretta, alcoolici, farmaci, sostanze tossiche e in parte anche stress   .
PIANTE UTILI: Carciofo, Curcuma, Cardo mariano, Tarassaco.

MALATTIA DIVERTICOLARE: consiste nella presenza di diverticoli nella parete intestinale, che sono simili a piccoli sacchetti più o meno numerosi. Può essere asintomatica oppure può dare sintomi simili a quelli della sindrome da colon irritabile. Spesso questa malattia si associa alla stipsi.    
PIANTE  UTILI      :
Glucomannano, Curcuma, Finocchio, Melissa, Passiflora, Anice verde, Tiglio .

NAUSEA E VOMITO: la nausea ed il vomito possono manifestarsi per varie ragioni, tra cui l'avvelenamento da cibo, le infezioni, la febbre, l'emicrania, gli stress o i problemi emotivi, ed anche la cinetosi, detta volgarmente mal d'auto o mal di mare. Se la malattia è di breve durata, vi sono parecchi prodotti che ne riducono i sintomi spiacevoli quali vuoto di stomaco, irritazione e, appunto, nausea e vomito      
PIANTE UTILI: Zenzero.

SINDROME DA COLON IRRITABILE: è causata da contrazioni spastiche della muscolatura liscia dell'intestino, generalmente in risposta allo stress e a un'alimentazione scorretta. I sintomi tipici sono dolori addominali ricorrenti e migranti, meteorismo e spesso diarrea o anche alternanza di stipsi e diarrea. In genere questi dolori addominali durano pochi minuti e poi scompaiono quasi completamente, per poi ripresentarsi anche numerose volte nel corso della giornata           .
PIANTE UTILI: Curcuma, Finocchio, Melissa, Passiflora, Anice verde, Tiglio.

STIPSI: è quasi sempre un disturbo funzionale, ma talvolta può essere causata da gravi malattie come i tumori dell'intestino. Si può parlare di stipsi vera quando il soggetto non evacua da almeno 3 giorni, altrimenti si tratta solamente di disturbi dell'alvo. Le cause principali sono rappresentate da alimentazione troppo povera di fibre, vita eccessivamente sedentaria, alcuni farmaci, grave impoverimento della flora batterica intestinale, eccessive dimensioni del colon e fattori psicologici. I sintomi sono in genere atipici e assai sfumati, consistendo in senso di gonfiore addominale accompagnato talvolta da lievi dolori addominali diffusi e da disturbi digestivi            .
PIANTE UTILI: Aloe, Glucomannano, Cascara, Senna, Inulina, Psillio, Frangula, Rabarbaro.

 Piante utili all'apparato cardiocircolatorio

TACHICARDIA SOPRAVENTRICOLARE: consiste nell'aumento più o meno marcato della frequenza cardiaca. Nell'adulto sano la frequenza cardiaca va da 70 a 90 battiti al minuto. E' favorita da altre malattie concomitanti quali ipertiriodismo, sindrome ansiosa, anemia e scompenso cardiaco. E’ frequente soprattutto in persone ansiose ed emotive, in particolare quando devono sottoporsi a prove impegnative e stressanti.
PIANTE UTILI: Biancospino, Passiflora, Valeriana, Melissa.

EMORROIDI: spesso coesistono con l'insufficienza venosa, di cui possono essere un sintomo. Provocano spesso intensi dolori alla regione perianale accompagnati da prurito e talvolta da sanguinamento. Possiamo avere emorroidi esterne, interne o entrambe. Sono favorite dalla stipsi e si manifestano più frequentemente dopo la gravidanza.
PIANTE UTILI:
Ippocastano, Centella, Ginkgo biloba, Rusco, Mirtillo nero, Vite.

ATEROSCLEROSI: è una malattia caratterizzata dalla deposizione nella parete delle arterie di placche fibrose e lipidiche che ne restringono il calibro, provocando quindi una minor portata di sangue. Fattori favorenti sono: ipercolesterolemia, diabete mellito, ipertensione arteriosa, obesità e vita sedentaria. E' una malattia molto pericolosa, in quanto non dà segni di sé fino a che non abbia compromesso in modo notevole i vasi sanguigni colpiti, provocando una serie di malattie assai gravi come ad esempio l'infarto del miocardio, l'ictus cerebrale e altre ancora. Una concausa importante è rappresentata dal fumo di sigaretta.
PIANTE UTILI: Aglio, Biancospino, Isoflavoni di soia, Ginkgo biloba,
Enotera, Policosanoli da Canna da zucchero,Vite.

IPOTENSIONE ARTERIOSA: consiste nell'abbassamento della pressione arteriosa sotto i livelli considerati fisiologici, che sono di 110 mm/Hg per la sistolica (massima) e di 70 mm/Hg per la diastolica (minima). E' molto frequente in persone giovani, particolarmente nella stagione calda. I sintomi tipici sono stanchezza, svogliatezza, vertigini e talvolta anche cefalea.                                                                       PIANTE UTILI: Eleuterococco, Liquirizia, Ginseng, Guaranà

INSUFFICIENZA VENOSA ARTI INFERIORI: in essa si ha, in genere, ristagno di sangue nei vasi venosi periferici delle gambe, il che provoca sintomi quali pesantezza alle gambe, gonfiore alle caviglie, formicolii e la comparsa di capillari singoli o formanti dei reticoli, poi di venule e infine di vere e proprie varici venose. E' frequente soprattutto nel sesso femminile. E' favorita dall'obesità, dal sovrappeso, dalla gravidanza, dalla prolungata stazione eretta, dal calore e da alcuni farmaci, in particolare la pillola anticoncezionale.
PIANTE UTILI: Ippocastano, Centella, Ginkgo biloba, Meliloto, Rusco, Mirtillo nero, Vite.

IPERTENSIONE ARTERIOSA: consiste nell'aumento della pressione arteriosa. La pressione massima è detta sistolica, quella minima diastolica. Possiamo avere ipertensioni sistoliche, diastoliche o sistodiastoliche. Nell'adulto sano la pressione sistolica non deve superare i 140 mm/Hg e la diastolica i 90 mm/Hg. Molto spesso le sue cause restano sconosciute, e si parla allora di ipertensione essenziale. E' una malattia molto pericolosa in sé e ancora di più quando si associa al diabete mellito, all'aterosclerosi e alle dislipidemie. I sintomi tipici sono cefalea, in particolare alla parte superiore del capo, vertigini, comparsa di piccole macchie nel campo visivo e malessere generale.
PIANTE UTILI: Aglio, Biancospino, Olivo, Ortosifon.

Piante utili al nostro metabolismo

Ecco 11 consigli per aiutarti ad aumentare il metabolismo: 
1. Aumenta la tua massa magra.
Con l'aumentare dell'età il metabolismo cambia insieme, quindi, alla capacità di bruciare calorie. Un modo per superare questo problema è quello di esercitarsi. I muscoli bruciano calorie e quindi più ne hai più calorie bruci, anche stando fermo. Puoi aumentare i muscoli con esercizi di resistenza o di sollevamento pesi almeno due volte a settimana. Puoi anche aumentare il tuo metabolismo facendo cardio fitness. Puoi fare cardio fitness insieme o al posto degli esercizi con i pesi. Comunque basta fare una passeggiata o usare le scale al posto dell'ascensore per fare esercizi
aerobici.


2. Fai colazione
.
Molte persone se lo dimenticano. Ciò che non ricordano è che la colazione è il più importante pasto della giornata. La colazione dà una bella spinta al metabolismo e ci fornisce una consistente scorta di energie per tutto il giorno. la maggior parte delle persone che fanno una colazione sana hanno un peso minore e una salute migliore di coloro che non fanno colazione
.

3.Lo zucchero bianco è cattivo! lo zucchero bianco raffinato come quello che si trova nei dolci e nei soft drink sovraccarica il corpo di zuccheri causando seri problemi di salute, inclusi l'obesità e il diabete. I carboidrati complessi sono una migliore risorsa energetica e evitano sbalzi di glicemia dannosi per il corpo. Il corpo umano non è stato costruito per affrontare la quantità di zucchero che la maggior parte delle persone assume con la propria dieta.  

4. Mangia cibi piccanti. I cibi piccanti che ti fanno sudare possono aiutare ad aumentare il metabolismo.

5. Dormi bene la notte. C'è una ricerca che dimostra che le persone che non dormono a sufficienza tendono ad aumentare di peso.

6. Bevi più acqua. l'acqua è il lubrificante del corpo. Porta anche via le tossine e quindi libero il fegato lasciandogli più tempo per metabolizzare le riserva di grassi. Anche bere acqua fredda fa aumentare il metabolismo in quanto "obbliga" lo stomaco a riscaldarla per portarla alla temperatura del corpo, bruciando di fatto calorie.

7. Consuma piccoli pasti. mangiare 5-6 piccoli pasti al giorno evita la sensazione di fame, permette al corpo di avere sempre energie fresche e tiene sempre attivo l'apparato digerente facendo così consumare calorie.

8. Non saltare i pasti. Saltare i pasti per dimagrire è controproduttivo in quanto, in realtà, fa diminuire il metabolismo e può anche portare a mangiare di più negli altri pasti.  

9. Pianifica i tuoi pasti. Se riesci ad avere un menu settimanale è più facile raggiungere il tuo obbiettivo.

10. Bevi tè verde. E' stato dimostrato che fa aumentare il metabolismo senza stressare il corpo come invece fa la caffeina.

11. Aumenta l'assunzione di frutta, vegetali e alimenti integrali. Ciò vi fornirà una risorsa bilanciata di energia evitando gli sbalzi di glicemia.

CELLULITE: consiste in un accumulo di materiale idro-lipidico e in piccola parte fibroso nel tessuto sottocutaneo. Interessa quasi esclusivamente il sesso femminile e viene percepita soprattutto come danno estetico. In realtà è spesso la spia di una malattia concomitante, come ad esempio l'insufficienza venosa degli arti inferiori, il diabete mellito e l'obesità. Interessa in genere i glutei, le cosce e talvolta anche l'addome. E' favorita dall'assunzione della pillola anticoncezionale.    
PIANTE UTILI: Ananas, Centella, Alga marina, Pilosella, Ortosifon, Guaranà.

RITENZIONE DI LIQUIDI: è caratterizzata dall'aumento dei liquidi nei tessuti, in genere più spiccato a livello delle parti più basse del corpo per motivi di gravità. Fattori favorenti sono l'insufficienza veno-linfatica, l'obesità e lo scompenso cardiaco.        
PIANTE UTILI: Betulla, Pilosella, Ortosifon

DISLIPIDEMIE: sono malattie caratterizzate da aumento nel sangue dei livelli di colesterolo, di trigliceridi o di entrambi. I livelli massimi normali di colesterolo totale non devono superare i 200 mg/dl, quelli di colesterolo HDL (cosiddetto buono) non devono essere inferiori a 40 mg/dl, quelli del colesterolo LDL (cosiddetto cattivo) non devono superare i 130 mg/dl e quelli dei trigliceridi non devono eccedere i 165 mg/dl. Il colesterolo HDL è il cosiddetto colesterolo buono o protettivo, che aiuta a proteggere dai danni provocati dal colesterolo cattivo o LDL. Sono malattie pericolose poichè incrementano notevolmente i processi di aterosclerosi a carico dei vasi sanguigni e perchè sono, almeno inizialmente, quasi sempre asintomatiche.      
PIANTE UTILI: Aglio, Glucomannano Carciofo, Guggul, Isoflavoni di soia, Policosanoli da Canna da zucchero.

MAGREZZA: consiste in una perdita progressiva del peso corporeo, dovuta ad un'alimentazione troppo scarsa, a sua volta legata a molteplici cause. Tipico ad esempio il caso dell'anoressia nervosa.

PIANTE UTILI: Eleuterococco, Enotera, Ginseng, Pappa reale, Rodiola, Fieno greco.

OBESITA': consiste in un aumento progressivo del peso corporeo per accumulo di grassi. Una persona può essere definita obesa se il suo peso reale supera di almeno il 30% il suo peso ideale. Quando invece il peso reale supera quello ideale di una percentuale compresa tra il 5 e il 29% si parla di sovrappeso. La grande maggioranza delle obesità sono dovute a iperalimentazione, pur essendo coinvolti anche fattori genetici, ambientali, endocrini e sociali. E' un notevole fattore di rischio per molte altre malattie, in particolare per quelle cardiovascolari.  
PIANTE UTILI: Glucomannano, Alga marina, Garcinia, Gimnema, Ortosifon, Passiflora, Guaranà.

DIABETE MELLITO: consiste in un'alterazione nel metabolismo dei carboidrati che provoca un aumento nel sangue del glucosio detto iperglicemia. I valori di glicemia nel soggetto adulto sano vanno da 80 a 110 mg/dl. misurati al mattino a digiuno. Vi sono due tipi principali di diabete, e cioè quello giovanile o insulino-dipendente e quello dell'adulto o insulino-indipendente. Il primo necessita di terapia insulinica, mentre il secondo può essere curato in genere con gli ipoglicemizzanti orali. E' una malattia cronica, che causa col tempo gravi danni a numerosi organi e apparati se non viene attentamente controllata.       
PIANTE UTILI: Glucomannano, Gimnema, Psillio
.

Piante utili all'apparato respiratorio

ALLERGIA: è una manifestazione patologica assai comune, soprattutto nella stagione primaverile, a causa dell'ipersensibilità a numerose piante. Altre sostanze responsabili possono essere farmaci, sostanze chimiche le più svariate, cibi, polveri e peli di animali. Può causare sintomi nasali (abbondante secrezione, prurito, bruciori, starnuti), oculari (lacrimazione con bruciore e intolleranza alla luce), cutanei (chiazze di colore rosa intenso fortemente pruriginose) e intestinali (dolori addominali con diarrea).            
PIANTE UTILI: Ginkgo biloba, Liquirizia, Ribes nero.

ASMA BRONCHIALE: è dovuta ad una costrizione dei bronchi, con conseguente minore passaggio di aria. Spesso è causata da fattori allergici, ma possono essere in causa anche infezioni e sostanze irritanti o inquinanti. I sintomi tipici sono difficoltà respiratorie specialmente nell'espirazione e tosse. Una concausa importante è rappresentata dal fumo di sigaretta PIANTE UTILI: Ginkgo, Liquirizia, Ribes nero, Boswellia

BRONCHITI: sono malattie infiammatorie dei bronchi, causate in genere da batteri, virus e funghi, molto più frequenti durante la stagione fredda. I sintomi tipici sono bruciori retrosternali, tosse secca o con espettorato e spesso febbre. Una concausa importante è rappresentata dal fumo di sigaretta
PIANTE UTILI:
Echinacea, Acerola, Malva, Propoli,  Ribes nero, Rosa canina, Timo, Uncaria.

DEFICIT DEI PROCESSI IMMUNITARI: è noto che il sistema immunitario è importantissimo per proteggere l'organismo dalle infezioni, sia virali sia batteriche sia fungine, e quindi ogni suo deficit facilita l'insorgenza delle malattie infettive e rende queste ultime più gravi e più difficili da combattere. Una concausa importante è rappresentata dal fumo di sigaretta. Le cellule più importanti del sistema immunitario sono i linfociti, i globuli bianchi (leucociti) e i macrofagi. 
PIANTE UTILI: Echinacea, Eleuterococco, Acerola, Ginseng, Propoli, Rosa canina,Uncaria

FARINGOTONSILLITI: sono malattie infiammatorie del faringe e delle tonsille, causate in genere da batteri, virus e funghi. I sintomi tipici sono bruciori alla gola, secchezza delle mucose, difficoltà a deglutire soprattutto i cibi solidi e spesso febbre. Si nota arrossamento e gonfiore delle parti interessate, talora con comparsa di piccoli punti biancastri. Sono particolarmente comuni nella stagione fredda. Una concausa importante è rappresentata dal fumo di sigaretta.
PIANTE UTILI: Echinacea,
Acerola, Malva, Propoli,  Ribes nero, Rosa canina, Timo, Uncaria.

INFLUENZA: è un'infezione virale che colpisce in genere l'apparato respiratorio. I sintomi tipici sono febbre, astenia, scarso appetito, raffreddore, tosse con o senza espettorato e dolori articolari e muscolari diffusi. E' molto frequente nella stagione fredda e può assumere carattere epidemico.         
PIANTE UTILI: Boswellia,
Echinacea, Acerola, Propoli, Ribes nero, Rosa canina, Salice, Uncaria.

LARINGITI: sono malattie infiammatorie della laringe, causate in genere da batteri, virus e funghi. I sintomi tipici sono bruciori, voce rauca, tosse prevalentemente secca e spesso febbre. E' molto frequente nella stagione fredda. Una concausa importante è rappresentata dal fumo di sigaretta.
PIANTE UTILI: Echinacea, Acerola, Malva, Propoli, Ribes nero, Rosa canina, Timo, Uncaria.

RAFFREDDORE: è una malattia infiammatorio-allergica del naso causata da virus del genere Rhinovirus. I sintomi tipici sono starnuti frequenti e abbondante secrezione nasale semiliquida o liquida. Spesso è presente anche prurito nasale e lacrimazione oculare. E' molto frequente nella stagione fredda.         
PIANTE UTILI:
Acerola, Propoli, Ribes nero, Rosa canina, Timo.

SINUSITI: sono malattie infiammatorie del naso, causate in genere da batteri, virus o funghi. I sintomi tipici sono prurito, bruciore, congestione nasale accompagnata da difficoltà nella respirazione e secrezione nasale più o meno abbondante. Talvolta può esserci febbre. E' molto frequente nella stagione fredda.
PIANTE UTILI:
Echinacea, Acerola, Malva, Propoli, Ribes nero, Rosa canina, Timo, Uncaria.

TOSSE: è in genere causata da un'infiammazione dei bronchi, dovuta in genere a infezioni batteriche o virali, che si presentano con la massima frequenza nella stagione fredda. La tosse può essere più o meno insistente, e può essere secca cioè con scarso espettorato o produttiva cioè accompagnata dall'emissione di catarro in abbondante quantità. Una concausa importante è rappresentata dal fumo di sigaretta                .
PIANTE UTILI: Altea, Liquirizia, Malva, Papavero rosso, Poligala, Pino di varie specie, Propoli.


Site Map